Muranaka Daisuke
Nato a Kyoto, ha iniziato a studiare pianoforte all’ età di quattro anni. Si é laureato in Relazioni Internazionali alla Tokyo University for Foreign Studies studiando privatamente composizione e pianoforte con Atsutada Otaka. Dopo gli studi universitari si é diplomato in Direzione d’orchestra alla Musikhochschule di Vienna studiando con Karl Oesterreicher e Leopold Hager. Ha debuttato a Vienna come direttore d’orchestra dirigendo La Molinara di Paisiello. Dal 1995 é stato assistente del Maestro Peter Maag con il quale ha collaborato in diversi teatri lirici italiani e spagnoli. Il suo debutto nell’ambito lirico é stato affidato a Il flauto magico di Mozart nella stagione lirica del Teatro Comunale di Treviso, sostituendo il Maestro Maag. Con questa opera ha debuttato nel Bassano Opera Festival nello stesso anno 1996. Nel 1997 é stato scelto dal Ministero della Cultura giapponese quale migliore giovane musicista del Giappone e dallo stesso Governo viene inviato in Italia per specializzarsi nei teatri lirici quali il Teatro dell’Opera di Roma e l’Arena di Verona. Nella stagione lirica 1997-98 presso il Teatro Massimo di Palermo ha diretto Il Pipistrello di Johann Strauss. Nella Stagione lirica 1998-99 del Teatro Massimo di Palermo ha diretto Manon Lescaut di Puccini. Successivamente è invitato allo stesso Teatro Massimo di Palermo per dirigere il Concerto di anniversario del Parlamento Siciliano nel Palazzo dei Normanni. Nel settembre 1999 ha debuttato a Tokyo con la Tokyo Philharmonic, e al Teatro Nazionale di Tokyo dirigendo Il Flauto Magico di Mozart (con la regia di Michael Hampe), interpretazione che cli ha permesso la conquista dell’Idemitsu Award, uno dei più prestigiosi premi Musicali in Giappone. In seguito ha diretto la Tosca di Puccini allo stesso Teatro Nazionale, con la regia di Antonello Madu-Diaz. Ha anche diretto tutte le orchestre Giapponesi, come la NHK Symphony Orchestra, Yomiuri Symphony, Tokyo Philharmonic, Tokyo City Philharmonic, Osaka Century Orchestra, Sapporo Symphony e Kanagawa Philharmonic. Con la Sapporo Symphony Orchestra ha eseguito la Nona Sinfonia di Beethoven. Muranaka apprezza anche il repertorio della musica contemporanea italiana, tra cui Scena per flauto e orchestra di Francesco Pennisi. Nel 2003 ha debuttato in Brasile con la San Paolo State Symphony. Dirige regolarmente l’orchestra giapponese Afia e la English Chamber Orchestra, che ha recentemente diretto in un concerto per la Royal Family inglese nel Glouchestershire. Debutta al Teatro Bellini di Catania nel concerto di Capodanno 2017.

In Primo Piano Artists