Mirabella Michele
Michele Mirabella è laureato in Lettere e Filosofia (cum laude) con uno studio di regia sul teatro di Pirandello e, ad honorem, in Farmacia. Regista, autore e attore di teatro, radio, cinema e televisione. Docente, saggista e giornalista. Lavora dal 1973 presso la RAI dopo aver vinto una borsa di studio. Ha tenuto corsi sulla comunicazione nelle Università di Viterbo, Lecce, Siena, Urbino, “La Cattolica “ di Brescia e un corso biennale di “Ideazione e produzione radiotelevisiva” presso lo IULM di Milano. Ha insegnato “Sociologia della Comunicazione: Teoria e tecniche dei mezzi di comunicazione di massa” all’Università di Bari. Facoltà di Lettere. E’ stato coordinatore didattico del Master per la formazione degli autori della RAI. Ha pubblicato, per Robin Editore il libro “La più bella del villaggio” che raccoglie le sue lezioni accademiche e per Armando Editore “Lo spettatore vitruviano”, uno studio sulla comunicazione nel tempo della globalizzazione. Per Mondadori ha scritto e pubblicato, nel 2012, “Cantami o mouse”, la narrazione della persistenza dei miti nella società moderna. Attualmente insegna nel dipartimento di Comunicazione e ricerca sociale all’Università “la Sapienza” di Roma “Giornalismo e divulgazione scientifica”. Ha pubblicato anche ricerche scientifiche sulla comunicazione, numerosi saggi critici, il libro “La lunga vita di Elisir” e il manuale “Fare teatro”. In teatro ha debuttato nel CUT/Bari (Centro Universitario Teatrale) e ed è, poi, entrato in arte come assistente di Enriquez, Di Stefano, Planchon. Ha firmato la regia di oltre cinquanta spettacoli (tra gli autori: Goldoni, Plauto, Aristofane, Brecht, Shakespeare, Pirandello, Ruzante, Alberti, Shisgall, Mrozek, Manfridi, Poggiani, Benni, Feydeau, Machiavelli, Sciascia, Donald Churchill, Moretti, Micheli, De Filippo) e ha diretto allestimenti e recitato in teatri stabili e in numerose compagnie primarie in tutta Italia, in Europa e negli Stati Uniti. A New York, presso il teatro della Accademia di Arte Drammatica ha curato la regia de “L’onorevole” di Sciascia con le scene e i costumi di Cappellini e Licheri e le musiche di Giorgio Gaslini. Negli ultimi anni ’80 ha collaborato con “La nuova Opera dei burattini” diretta da Maria Signorelli. Per questa formazione ha diritto tre spettacoli. Da ricordare “Signori la marionetta!” di Gordon Craig e “L’inferno di Dante” di cui ha curato la riduzione e l’adattamento scenico. Entrambi questi spettacoli sono stati coprodotti dal Teatro Stabile di Roma e sono stati invitati per un ciclo di recite dal Teatro della New York University. In questa occasione ha tenuto lezioni agli studenti dei corsi di Italianistica della NYU su “Teatro e società” in Italia. Ha collaborato con Dacia Maraini per l’allestimento di uno spettacolo sulla vita di Isabella Morra tratto dagli scritti di Benedetto Croce.

In Primo Piano Artists